Le cause del gonfiore addominale

Il gonfiore addominale è causato da un accumulo eccessivo di gas nel tratto digerente, derivante dall’ingestione di aria o da processi fermentativi intestinali.

Intestino pigro o alterazione della flora batterica intestinale

Questa tipologia di gonfiore peggiora visibilmente con il passare della giornata.

Dieta scorretta, parto recente e sforzi eccessivi

Quando il gonfiore si presenta nella parte inferiore della pancia.

Stress, alimentazione scorretta, intolleranze e pasti non regolari

Tutti questi fattori si manifestano attraverso il gonfiore addominale.

I sintomi del gonfiore addominale

La fastidiosa condizione si manifesta con un senso di pienezza e distensione addominale ed è spesso accompagnato da altri sintomi .

Dolore addominale

Il gonfiore esercita un'enorme pressione sull'intestino e sugli organi circostanti. Possono quindi comparire dolori più o meno forti e sensibilità.

Diarrea

La diarrea, dovuta alla presenza di batteri nell'intestino tenue, può aumentare la produzione di gas, influenzando ulteriormente i livelli di gonfiore.

Nausea e bruciore di stomaco

La sensazione di pienezza e di pressione da parte del gonfiore determina spesso la creazione di reflusso acido.

I rimedi contro il gonfiore addominale

Il gonfiore è diventato una problematica così comune per alcune persone, che non lo considerano nemmeno più come un'irregolarità. Il tuo corpo sta chiedendo aiuto ed ecco cosa puoi fare:

Fai attività fisica

L'attività fisica può aiutare il movimento intestinale, che a sua volta rilascerà più facilmente gas o feci in eccesso. Anche una camminata veloce o alcune semplici posizioni di yoga possono aiutare!

Prova un massaggio addominale

Applicare pressione sull'intestino crasso può aiutare il movimento intestinale, alleviando il gas durante il processo.

Evita le gomme da masticare

Gli zuccheri contenuti nelle gomme da masticare contribuiscono alla formazione di gas nella maggior parte delle persone. Inoltre, ingerire aria durante la masticazione può aumentare i livelli di gonfiore.

Come prevenire il gonfiore addominale

Che tu ci creda o no, il gonfiore non deve per forza far parte delle tue giornate. Puoi infatti vivere libero da questa condizione ripetitiva grazie a qualche suggerimento!

FAQ

Se non trattato in modo tempestivo, il gonfiore può aumentare gradualmente fino a livelli intollerabili. Se hai qualche domanda sul gonfiore, consulta le nostre FAQ

    Il gonfiore è attribuito a una serie di cause differenti quali: alimentazione scorretta, stress, intolleranze alimentari, flora intestinale alterata dovuta a infezioni o assunzione di antibiotici, ansia, insonnia, aerofagia e alterato assorbimento dei gas intestinali.

    Il modo migliore per prevenire il gonfiore è iniziare a mangiare in modo sano e regolare e assumere degli integratori alimentari ricchi di probiotici.

    Il gonfiore può essere ridotto attraverso una dieta sana e l’uso di probiotici specifici, contenenti enzimi digestivi per il gonfiore.

    Per fornire all’organismo tutti i macro e micronutrienti necessari per la nostra salute è importante non rinunciare agli alimenti in grado di provocare aria nella pancia, su tutti i legumi e gli ortaggi. Occorre però mettere in atto alcuni accorgimenti. Scegliere prodotti freschi e di qualità, evitando quelli precotti. Consumare piccole porzioni. Alleggerire le pietanze evitando condimenti. Optare per metodi di cottura salutari. Consumare i pasti lentamente. Bere acqua.

    La lista degli alimenti generalmente da limitare comprende salse elaborate, bibite frizzanti zuccherate, frappè, frullati e altri cibi ricchi di aria, dolci, chewing-gum, superalcolici, thè e caffè che possono favorire la formazione di gas.

Per le esigenze specifiche

Gli integratori alimentari della linea Enterogermina sono a base di probiotici in grado di per diverse esigenze: favorire l’equilibrio della flora batterica intestinale, mantenere la normale funziona del sistema immunitario, aiutare la regolarità del transito intestinale e altro…

In che modo il Bacillus clausii può aiutare a risolvere i tuoi problemi intestinali?

Il Bacillus clausii è un batterio Gram-positivo buono che lavora per riequilibrare l’intestino e può aiutare a trattare e prevenire diverse condizioni associate ai disturbi intestinali.

Approfondimenti

Conoscere il proprio intestino e identificare i fattori scatenanti dei disturbi intestinali è il primo passo per stare bene. Scopri come il microbiota intestinale può essere influenzato in maniera negativa da moltissimi fattori - dai viaggi ai cambiamenti stagionali - e come puoi favorire il giusto equilibrio interno per stare meglio.